lunedì 4 agosto 2014

Di Dio tuona contro Leso: «Emporio a Veronetta una scelta senza senso»

Fonte: L'Arena.it del 01/08/2014
«Aprire un centro di distribuzione alimentare per persone indigenti gestito dalla Caritas in una zona della città, Veronetta, che ha già seri problemi e un precario equilibrio, non mi sembra una grande idea».
A sostenerlo è il consigliere comunale della Lista Tosi, Vittorio Di Dio ponendosi, come accade spesso ultimamente, in contrasto con l'assessore ai Servizi sociali e alla Famiglia Anna Leso.
Dalla sua pagina Facebook, infatti, il consigliere sottolinea infatti che la proposta di istituire in quella zona l'Emporio della solidarietà, gestito dalla Caritas, è «dell'assessore Leso, sempre lei. E sta già creando forti mal di pancia nella maggioranza e serie preoccupazioni tra i residenti». Di Dio prosegue il suo sfogo spiegando: «Pare, infatti, che i cittadini di Veronetta siano nettamente contrari all'insediamento del centro, lo vorrebbero in un altra zona del quartiere, e pure i loro rappresentanti nel parlamentino della circoscrizione hanno votato contro la proposta dell'assessore Leso».
Di Dio definisce l'esponente di giunta «ambigua» e poi precisa il suo pensiero: «Sia ben chiaro, tutti siamo favorevoli ad aiutare chi ha più bisogno, ci mancherebbe altro, ma utilizzare zone non idonee della città o palazzi che potrebbero fruttare qualcosa alla comunità, non fa né il bene dei residenti né quello dei bisognosi». E conclude: «Basta con queste proposte falsamente buoniste che non tengono conto della realtà e delle necessità e volontà dei cittadini».

2 commenti:

  1. Per fortuna esiste qualche politico che capisce la pessima idea avuta da questi assessori..chissà cosa si credono.Se non faranno un passo indietro ,la gente di Veronetta,li fischierà appena ne avrà l'occasione.

    RispondiElimina
  2. Per una volta concordo con il consigliere comunale della lista Tosi. Ha ragione, per un semplice motivo di "buon senso".
    Non si discute infatti di "aiutare", si discute sull'utilizzo di zone più idonee.

    RispondiElimina